Istruzioni di regata.

Formato PDF 

ASD InsiVela

I partecipanti alla regata sono consapevoli delle prescrizioni in materia di contenimento e contrasto della diffusione del COVID 19, inserite nel Protocollo di regolamentazione della Federazione Italiana Vela, che si impegnano a seguire scrupolosamente

A.S.D. InsiVela – STV Triestina della Vela

REGATA CRAL INSIEL

XVI edizione

ISTRUZIONI DI REGATA

Regata senza limiti e vele bianche

1 – AUTORITA’ ORGANIZZATRICE E LOCALITA’

Su delega della Federazione Italiana Vela il seguente affiliato:

Pontile Istria n°8 – 34123 Trieste – Telefono: 040 306327 – www.stv.ts.it

con il supporto organizzativo di:

Presso Insiel S.p.A. Via S. Francesco n°43 – 34133 Trieste
Telefono: +39 329 0377160 https://www.regatainsiel.it/

Golfo di Trieste – Sabato 11 Settembre 2021 partenza ore 11.00

2 – REGOLAMENTI IN VIGORE:

Si applica il regolamento di regata FIV in vigore

In caso di conflitto tra bando di regata ed istruzioni di regata, prevarranno queste ultime

3 – COMUNICATI PER I CONCORRENTI

I comunicati per i concorrenti saranno pubblicati sul sito della regata e richiamati sul sito STV.

4 – MODIFICHE ALLE ISTRUZIONI DI REGATA

Ogni modifica alle Istruzioni di regata sarà pubblicata prima delle ore 09.00 del 11 settembre 2021.

5 – PROGRAMMA

Il segnale di partenza verrà dato alle ore 11.00 del giorno 11 settembre 2021.

6 – CAMPO DI REGATA

La regata si svolgerà nel Golfo di Trieste.

7 – PERCORSI

I diagrammi indicano i due diversi percorsi sottostanti (categoria “senza limiti” e categoria “vele bianche”), l’ordine nel quale le boe devono essere passate ed il lato dal quale ogni boa deve essere lasciata.

In caso di riduzione del percorso, l’arrivo sarà tra una boa e il battello con la bandiera “S” del CI. I lati del percorso non saranno cambiati (mod. alla RRS 33).

8 – BOE

Le boe 1,2 e 3 saranno cilindriche di colore giallo, le boe 1a e arrivo saranno cilindriche di colore arancione.

9 – PARTENZA

I segnali di partenza verranno dati in accordo alla RRS 26.

Significato Tempo Bandiera Segnale acustico
Avviso -05 Guidone STV 1 suono
Preparatorio -04 Esposizione lettera P, o U o NERA 1 suono
Ultimo minuto -01 ammaina lettera P, o U o NERA 1 suono
Partenza -00 ammaina Guidone STV 1 suono

La linea di partenza sarà tra un’asta con bandiera arancio posta sul Battello Comitato da lasciare a dritta e la boa di partenza di colore giallo da lasciare a sinistra.

Le imbarcazioni che non partono entro 20 minuti dal segnale di partenza saranno classificate “Non partite – DNS”.

10 – ARRIVO

La linea di arrivo sarà tra un’asta con bandiera arancio posta sul battello del Comitato e la boa di arrivo di colore arancione.

11 – TEMPO LIMITE

Il tempo limite per tutte le imbarcazioni sarà di 4 ore dalla partenza, o comunque entro le ore 18

La regata potrà essere ridotta o annullata in caso di assenza di vento.

12 – PROTESTE E RICHIESTE DI RIPARAZIONE

Le proteste dovranno essere redatte sugli appositi moduli e inviate alla segreteria del Circolo organizzatore (info@stv.ts.it). Il tempo limite per la presentazione delle proteste è: 90 minuti dall’ultima imbarcazione arrivata.

In aggiunta a quanto prescritto dalla RRS 61.1 (a) il protestante dovrà segnalare immediatamente all’arrivo il numero velico dell’imbarcazione che intende protestare.

Entro 30 minuti dal termine di presentazione delle proteste, sarà comunicato sul sito della regata e richiamato sul sito STV un elenco, che i concorrenti hanno l’obbligo di visionare, contenente i numeri/nomi delle barche protestanti, protestate e dei testimoni.

Entro il tempo limite delle proteste, sarà comunicato l’elenco di barche partite irregolarmente.

13 – CLASSIFICHE

Ai fini della classifica si terrà conto esclusivamente dell’arrivo in tempo reale per tutte le imbarcazioni.

14 – BANDIERE E NUMERI VELICI

Tutte le imbarcazioni avranno l’obbligo di esporre i numeri velici sulle vele, che dovranno corrispondere a quelli dichiarati nel modulo di iscrizione. Si precisa che non verranno consegnati i numeri di mascone adesivi.

15 – COMUNICAZIONI RADIO

Il canale di servizio sarà il canale VHF 72. Un’imbarcazione in regata non potrà inviare o ricevere comunicazioni radio che non siano accessibili a tutti i concorrenti. Questa norma si applica anche alla telefonia mobile.

16 – DISPOSIZIONI PER I RIFIUTI

I regatanti devono limitare qualsiasi impatto ambientale negativo causato dallo sport della vela. I rifiuti dovranno essere depositati a terra.

17 – PREMIAZIONI E PREMI

Le premiazioni, a causa dell’emergenza COVID-19 e delle conseguenti stringenti norme per il distanziamento sociale, si svolgeranno all’aperto in data 15 settembre alle ore 18:30 in luogo in fase di definizione, che verrà comunicato successivamente.

Saranno premiati i primi tre classificati di ogni categoria e classe con almeno 5 arrivati, i primi due con 4 arrivati ed il primo con 3 arrivati.

– Riservato alle imbarcazioni meglio classificate iscritte come appartenenti a circoli ricreativi Aziendali, Associazioni o squadre.

– Riservato ai Circoli Velici con i migliori tre piazzamenti. In caso di parità verranno prese in considerazioni le posizioni successive. L’indicazione del Circolo Velico di appartenenza deve essere presente all’atto dell’iscrizione.

– Al primo assoluto nella categoria barche d’epoca in vetroresina a vele bianche.

– Al primo classificato assoluto nella categoria barche d’epoca in legno a vele bianche.

–  Al primo classificato assoluto nella categoria vele bianche.

– Al primo classificato assoluto nella categoria senza limiti

18 – NORME DI SICUREZZA

Le imbarcazioni, che si ritirano, devono darne comunicazione al Comitato Organizzatore al più presto possibile a mezzo VHF sul canale 72 oppure chiamando il numero cellulare: +39 366 2287694.

No a motori alzati a poppa e ancore a prua, pena la squalifica senza appello direttamente dal comitato di regata.

19 – RESPONSABILITA’

Le imbarcazioni partecipano a loro rischio e pericolo e sotto la loro responsabilità a tutti gli effetti. Ciascuna imbarcazione, e per essa l’armatore od il suo rappresentante sarà il solo responsabile della propria decisione di partire o continuare la regata. Vedi regola 4 del RRS. Gli armatori o i loro rappresentanti rispondono personalmente di tutti gli incidenti che possono accadere alla loro imbarcazione ed ai componenti d’equipaggio, di cui ne garantiscono la capacità e l’integrità fisica, e di ogni danno che dovesse derivare dalla loro partecipazione, sollevando il Comitato Organizzatore e il Comitato di Regata da qualsiasi responsabilità per danni o infortuni alle persone o in caso di morte, che dovessero derivare, sia in terra che in mare, in conseguenza con o avvenuti prima, durante o dopo la regata.

20 – ASSICURAZIONE

Tutte le imbarcazioni che partecipano alla regata devono essere in possesso di Assicurazione RC, in corso di validità, con la clausola “estensione alla partecipazione a regate veliche”, con massimale non inferiore a €1.500.000,00, in analogia con quanto previsto dalla Normativa federale.

IL COMITATO DI REGATA